Cocculus Indicus

Cocculus Indicus

Il rimedio influisce sui sensi. Si usa per tutti i disturbi da viaggio (nausea, ansia, astenia).

Sintomi chiave

  • Chinetosi;
  • Nausea mattutina;
  • Ipersalivazione e sete intensa;
  • Spossatezza causata da perdita di sonno, assistenza ad ammalati o preoccupazioni verso qualcun altro.

Profilo mentale ed emotivo

Il soggetto detesta essere disturbato, si irrita quando viene interrotto e afferma che ha bisogno di tempo per reagire e rispondere. Il rimedio agisce su tutte le indisposizioni riferibili a una combinazione di stress fisico e psichico, come in caso di assistenza ad ammalati, alterazione del ritmo sonno-veglia, preoccupazioni affettive, mancanza di sonno e
affaticamento prolungato. Il paziente ha la sensazione che il tempo scorra troppo lentamente, è sensibile a tutto quello che gli
accade ed è fortemente influenzato dagli eventi.

Quadro fisico

• Malesseri da chinetosi (sindrome da movimento passivo: mal d’auto, mal di mare, mal d’aria);

• Ipersensibilità e iperestesia che peggiorano con il rumore, gli odori, il freddo e l’agitazione;

• Avversione agli alimenti, con sensazione di nausea alla vista e all’odore del cibo;

• Nausee mattutine;

• Estrema spossatezza durante e dopo il ciclo mestruate, con difficoltà a rimanere in posizione eretta e a parlare;

• Ipersalivazione, forte senso d’arsura, intorpidimento alle mani quando si afferra qualcosa, tremori, sensazione di avere un
peso sullo stomaco.

In generale

Senso di spossatezza, vertigini, dolori al ventre, alterazioni del ritmo sonno-veglia con perdita di sonno, tremori che insorgono alla minima manifestazione emotiva, al rumore, alla sofferenza e al tocco.

Cocculus indicus è un valido rimedio per i malesseri e la prostrazione causati da chinetosi. specie nelle persone sensibili e apprensive.